Condizioni generali di vendita

Sul sito web www.ricomi.it (di seguito anche solo “Sito“) vengono venduti oggetti prodotti dalla società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. con sede legale in Corso Luigi Einaudi 18 – 10129, codice fiscale 04995840016 e partita iva IT04995840016, Telefono: +39 011 3580939 Fax: +39 011 3583334 Email: ricomi@ricomi.it o da soggetti terzi.

I contratti che verranno conclusi sono regolati dalla legge italiana ed, in particolare, dall’attuale normativa sul commercio elettronico e dal Codice del Consumo.

Tutti i prezzi di vendita dei prodotti pubblicati sono indicati in Euro e comprensivi di ogni imposta e spese di spedizione.

I costi derivati da periodi di giacenza del prodotto non consegnato per assenza e/o irreperibilità del destinatario resteranno ad esclusivo carico dell’acquirente; anche i costi di spedizione al mittente in caso di mancato ritiro del prodotto entro il termine di giacenza verranno addebitati all’acquirente.

I tempi di spedizione dipendono dalla disponibilità del prodotto e verranno comunicati prima della conclusione dell’acquisto.

In caso di pagamento tramite bonifico bancario la merce verrà spedita non appena ricevuto l’accredito della somma.

La conclusione dell’acquisto equivale ad accettazione del tempo di consegna.

La società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. non potrà essere considerata responsabile di ritardi nella consegna derivanti da cause a lei non imputabili.

La descrizione dei prodotti è stata effettuata con la maggior chiarezza e ricchezza di dettagli possibile. In caso di dubbi sulle caratteristiche del prodotto possono essere richieste ulteriori informazioni all’indirizzo mail ricomi@ricomi.it.

Garanzie di vendita

La società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. si obbliga a consegnare i beni descritti all’interno del sito web www.ricomi.it privi difetti di conformità.

Nel caso di contratti conclusi con soggetti che rientrano nella categoria dei  “Consumatori, in cui il bene consegnato presenti difetti di conformità – cosi come previsto dalla vigente normativa (cd Codice del Consumo) – l’acquirente ha diritto, senza sostenere alcuna spesa, al ripristino delle conformità del bene mediante la sua riparazione o sostituzione, ovvero ad una riduzione adeguata del prezzo o alla risoluzione del contratto.

Il Consumatore può, quindi, scegliere di far riparare il bene o di sostituirlo, senza spese in entrambi i casi, salvo che il rimedio richiesto sia oggettivamente impossibile o eccessivamente oneroso rispetto all’altro.

Il Consumatore potrà richiedere, a sua scelta, una congrua riduzione del prezzo o la risoluzione del contratto ove ricorra una delle seguenti situazioni:

a) la riparazione e la sostituzione sono impossibili o eccessivamente onerose;
b) il venditore non ha provveduto alla riparazione o alla sostituzione del bene entro un termine congruo;
c) la sostituzione o la riparazione precedentemente effettuata ha arrecato notevoli inconvenienti.

Per ogni ulteriore aspetto si rimanda alla vigente normativa in materia di contratti conclusi con i Consumatori.

A tal fine è necessario far pervenire il prodotto presso la sede operativa della società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. sita in Via Gorizia 37 – 10092 Borgaretto (TO) in confezione integra e non danneggiata.

Si specifica che la società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. è responsabile nei confronti del Consumatore per qualsiasi difetto di conformità esistente al momento della consegna del prodotto o che si manifesti entro due anni da tale consegna.

Il difetto di conformità deve essere denunciato (tramite le modalità di cui appresso), a pena di decadenza dalla garanzia, nel termine di due mesi dalla data in cui è stato scoperto.

Al fine di denunciare difetti di conformità del bene acquistato il sito www.ricomi.it mette a disposizione il seguente modulo che dovrà essere inviato all’indirizzo pec della società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. ovvero tramite raccomandata a/r presso la sede legale della stessa.

Diritto di recesso del Consumatore

Si ricorda che il Consumatore dispone di un periodo di quattordici giorni decorrenti dal giorno in cui riceve il bene acquistato per recedere dal contratto, senza dover fornire alcuna motivazione e sostenendo solo i costi diretti della restituzione del bene.

Al fine di comunicare la propria volontà di esercitare il diritto di recesso il sito www.ricomi.it mette a disposizione il seguente modulo che dovrà essere inviato mediante Posta Elettronica Certificata all’indirizzo pec della società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. ovvero tramite raccomandata a/r presso la sede legale della stessa.

Il Consumatore riceverà via mail la conferma della corretta ricezione della comunicazione di recesso.

Il prodotto integro e perfettamente conservato andrà inviato alla sede operativa della società Rappresentanze Italiane Componenti Macchine Industriali – S.r.l. con sigla R.i.co.m.i. – s.r.l. sita in Via Gorizia 37 – 10092 Borgaretto (TO) in confezione integra e non danneggiata. L’importo corrisposto verrà restituito nei 14 giorni successivi al corretto ricevimento della merce venduta integra e non danneggiata.

Esclusione del diritto di recesso

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 55 del Decreto Legislativo n. 206 del 6 settembre 2005 è esclusa la possibilità per il Consumatore di esercitare il diritto di recesso di cui al precedente punto 3 in tutti i casi di acquisto di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati.

Risoluzione delle controversie e Foro Competente

Ogni controversia nascente dal presente contratto sarà regolata dalla legge italiana. Il Foro competente è quello del comune di residenza del Consumatore se ubicato nel territorio italiano nel caso di contratti conclusi con tale categoria di utenti.

In caso contrario il Foro competente è esclusivamente quello del Tribunale di Torino.

Art. 3 comma 1 del D.Lgs 206/2005 definisce il Consumatore come la “persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta”